Celebrità con un passato scout



Diverse personalità conosciute o influenti sono state scout durante la loro gioventù.

Lo scoutismo è un’esperienza di vita che li ha aiutati, in una maniera o nell’altra, a diventare quello che sono oggi.



BAN KI-MOON

Data di nascita: 13 giugno 1944
Nazione: Corea del Sud
Professione: corpo diplomatico e politico
Scoutismo: Ban Ki-moon è stato scout durante la sua gioventù.
Citazione: «Quand’ero scout amavo molto campeggiare e fare delle escursioni. Ho appreso delle tecniche per la sopravvivenza, l’importanza della disciplina e la responsabilità che noi abbiamo verso gli altri mem- bri della società in cui viviamo. Lo scoutismo offre un terreno d’apprendimento precoce: prepara per le re- sponsabilità globali che un buon cittadino deve assumersi. Nelle vesti di Segretario generale delle Nazioni Unite continuo ad agire su queste esperienze. Sono orgoglioso di essere stato uno scout.» Questa citazione proviene da una raccolta di diversi estratti indirizzati allo Scoutismo mondiale dal segretario generale del- le Nazioni Unite e pubblicate in un opuscolo del WOSM dal titolo «Scoutismo, un’educazione per la vita.»


REGINA ELISABETTA II

Nome completo: Elisabeth Alexandra Mary Windsor
Data di nascita: 21 aprile 1926
Nazione: Gran Bretagna
Professione: monarca costituzionale del sedicesimo stato sovrano, chiamato Regno di Com- monwealth e capo della Chiesa anglicana d’Inghilterra
Scoutismo: in Inghilterra lo scoutismo e la monarchia sono in stretta relazione. A 11 anni, la Regina Elisabetta II è diventata responsabile scout per il “1st Buckingham Palace Company". Quest’ultimo è un gruppo fondato in via del tutto eccezionale per permettere alla Regina Eli- sabetta II di far parte del movimento scout. Gli altri membri del gruppo sono una ventina di giovani ragazze della casa reale e del personale del palazzo. All’inizio della seconda Guerra mondiale il gruppo si è provisoriamente sciolto. Nel 1942 è stato riaperto a Windsor. Oggi la Regina Elisabetta II è la “patrona” dell’Associazione delle Guide, una delle associazioni fon- datrici dell’Associazione mondiale delle guide e degli esploratori (AMGE).


DIDIER BURKHALTER

Data di nascita: 17 aprile 1960
Professione: politico, Consigliere federale 
Scoutismo: Didier Burkhalter è stato uno scout da giovane. Nel 2009 è stato membro del Consiglio di fondazione della Fondazione svizzera dello scoutismo. In seguito alla sua elezione al Consiglio fe- derale ha dovuto presentare le dimissioni in quanto la nuova carica non gli permetteva di far parte di organi di direzione, consigli di fondazione o di amministrazione.
Citazione: “Ho un grande rispetto per tutti quelli che hanno la volontà d’impegnarsi per la coesio- ne della nostra società e in questo senso lo scoutismo ne è un modello. Penso che lo scoutismo ab- bia un grande ruolo da giocare su questo piano come pure altre organizzazioni che inseguono lo stes- so ideale” ha confidato Burkhalter in un’intervista pubblicata nel rapporto annuale 2009-2010 della Fondazione svizzera dello scoutismo.


STEVEN SPIELBERG

Data di nascita: 18 dicembre 1946
Nazione: Stati Uniti
Professione: regista (dei film "Indiana Jones", "E.T.", "Jurassic Park", ecc.)
Scoutismo: Steven Spielberg ha cominciato ad essere uno scout nel 1958. All’età di 12 anni ot- tiene la specialità in «fotografia» grazie ad un film di 9 minuti nel formato di 8 mm intitolato "The Last Gunfight". Spielberg spiegherà più tardi in un’intervista che quel giorno la macchina fotografica di suo papà era rotta. Ha così domandato ad un suo capo scout se poteva girare un film al posto di scattare delle fotografie. Grazie alla sua grande esperienza, Steven Spielberg ha, qualche anno dopo, aiutato i Boy Scouts of America a sviluppare un distintivo di specialità in cinema per incoraggiare le competenze dei giovani anche in questo campo.
Citazione: «Finché non ero scout ero un ragazzo chiuso in me stesso e isolato. Entrare nel gruppo di Scottsdale, in Arizona, mi ha permesso di prendere fiducia in me stesso e di pren- dere un posto all’interno del gruppo. (...) La mia esperienza scout mi ha anche aiutato a far- mi posto nel duro mondo del cinema.» Citazione estratta dall’opera «Scouts Toujours!», pubblicata nel 1995 da Amélie de Turckheim e Dolorès Gonzalez.


BEAR GRYLLS

Nome completo: Edward Michael Grylls
Nazione: Regno Unito
Data di nascita: 7 giugno 1974
Professione: avventuriero, conosciuto soprattutto per il programma televisivo intitolato "Man vs. Wild" ("Solo di fronte alla natura")
Scoutismo: Grylls diventa scout all’età di otto anni. Nel luglio 2009 The Scout Association del Regno Unito gli consegna il titolo di “Chief scout” (Supremo Capo Scout). È il decimo, e il più giovane della storia, a ricevere questa distinzione creata da Robert Baden-Powell. È uno dei redattori dell’editoriale Scouting pubblicato in inglese. Bear Grylls ha preso spunto dalla sua esperienza scout per realizzare i suoi programmi televisivi d’avventura e sopravvivenza.Citazione: “Essendo giovane lo scoutismo mi ha trasmesso la fiducia e lo spirito di gruppo che oggi difficilmente si trova nella via quotidiana” a confidato Bear Grylls a The Scout As- sociation, l’associazione cappello dello scoutismo nel Regno Unito.



NEIL ARMSTRONG

Nazione: Stati Uniti
Data di nascita: 5 agosto 1930
Professione: astronauta. È stato il primo uomo ad aver messo piede sulla Luna, il 21 luglio 1969, durante la missione Apollo 11 pronunciando una frase restate celebre “È un piccolo passo per l’uomo, ma un passo gigante per l’umanità”.
Scoutismo: Neil Armstrong è solo uno dei numerosi astronauti ad essere stato uno scout. La NASA ha stimato che all’inizio dell’anno 2000, 2/3 di loro erano stati scout durante la gio- ventù. Uno degli oggetti che Armstrong ha portato con sé sulla Luna è un distintivo dell’Or- ganizzazione mondiale del movimento scout.
Citazione: il 18 luglio 1969, in orbita verso la luna, Armstrong ha porto i suoi saluti agli scout: “Mi piacerebbe salutare i miei amici scout che partecipano in questo istante al Jambo- ree nazionale al Farragut State Park in Idaho. Apollo 11 invia i suoi migliori saluti”. A questo annuncio Houston ha risposto “Grazie Apollo 11. Sono sicuro che se anche gli scout non ti hanno sentito riceveranno il tuo messaggio attraverso i giornali e le radio e lo apprezzeran- no” (citazione proveniente da un documento della NASA nel quale figurano le trascrizioni della conversazione Apollo 11-Houston, menzionato su Wikipedia).

 

Articolo tratto da Sarasani (N°4 agosto 2015), testo di Aurélie Despont Traduzione di Nicole Coppola

 

 

Contatto

Segretariato

mail: info@scoutismoticino.ch

tel: 091 290 13 88

LU + MA 10-16
ME 10-12


@scoutismoticino